mercoledì 26 luglio 2017

Quando un mito ne intervista un altro


"Quando avverrà la rivoluzione in Inghilterra?" chiese Lenin a Herbert George Wells. No, non è un romanzo di fantapolitica, è un momento dell'intervista che l'autore della Guerra dei mondi fece nel 1920 al leader sovietico. Intitolata Russia nell'ombra (Russia in the Shadows), è da poco stata ripubblicata da Nuova Editrice Berti nella magnifica traduzione di Cristina Colla. Un reportage crudo e avvincente su una Russia allo sfascio, appena uscita da sei lunghi anni di guerra, tre mondiale e tre civile. Eppure Lenin, a capo di un partito a cui aderisce meno del 5% dei russi, è convinto che il suo Paese ce la può fare, e si sbilancia con promesse allucinanti: elettricità ovunque, treni inclusi! Nel duetto tra lui e Wells, i due fanno a gara a chi pronuncia più profezie. Di quelle positive, se ne sono realizzate poche. Quelle negative, tutte -- e non c'è bisogno di riassumerle, noi lettori del 2017 ci viviamo direttamente dentro.