mercoledì 30 novembre 2016

Il successo letterario del momento!


È arrivato anche qui, per gentile omaggio dell'Autore, il romanzo più controverso del momento! Un successo inatteso, che ha travalicato i confini della piccola -- ma presto Grande, se vince il Sì -- Italia per arrivare fino alla Mèrica. Scritto in un linguaggio semplice, comprensibile anche alla massaia di Voghera (con figlio disoccupato di 40 anni), il romanzo affronta tuttavia alcune tematiche che da sempre fanno parte del bagaglio della letteratura e filosofia con la L maiuscola... cioè, anche la F... vabbeh insomma: chi siamo? da dove veniamo? dove andiamo? è lecito che qualcuno abbia idee diverse dalle nostre? (ATTENZIONE SPOILER: la risposta è no). La trama è lineare, classica, lontana dalle atmosfere del Finnegans Wake che sarebbero più congeniali al Nostro, ma conservando in ogni caso una notevole efficacia soprattutto nel tratteggiare i paesaggi urbani odierni, con le dimesse, eppure potentemente simboliche, quasi minacciose serie di cassonetti. La grafica, con sapiente intelligenza che stavolta strizza l'occhiolino alla fascia più colta della popolazione (per par condicio con la casalinga di Voghera), richiama espressamente gli stilemi dei manifesti di propaganda politica vuoi del secondo, vuoi del sesto decennio del secolo XX. Ma comunque, resta il fatto che siamo tutti d'accordo con lui: ai Senati andranno assolutamente sottratte le lettere A e T.